Esperienza parallela – Romanzo

Grazie a Michela P. per la disponibilità.

recensione a cura di Alessandra Di Gregorio



Questo libro per motivi personali mi ha letteralmente sconvolta. L’Autrice certo si schermisce e forse un po’ si nasconde, ma la bellezza di quanto ha prodotto brilla sulla reale drammaticità di quanto narra.


esperienza-parallela

Titolo: Esperienza parallela
Autore: Michela P
Editore: Caravaggio Editore
Data di Pubblicazione: 2007
Collana: Narratio
ISBN-13: 9788895437002
Pagine: 143
Reparto: Narrativa Italiana


Trama (quarta di copertina): Hai mai desiderato poter tornare indietro? Poter rivivere un determinato momento della tua vita? Questa è la possibilità che viene concessa a Katia, una ragazza tranquilla, ma che nasconde dentro di sé dei segreti inviolabili, rimossi dai tempi dell’infanzia. Vivere nel passato non sarà un sogno idilliaco: si trasformerà pian piano in un incubo surreale, e tornare al presente non sarà così semplice…

« Infonde strani stati d’animo questo romanzo. E’ talmente denso da levare il fiato durante la lettura. Alle volte fa male pur apparendo scritto quasi con ingenuità e tenerezza. E’ però estremamente duro da mandare giù. Delicato, tutto sommato, ma trasognato e inquietante. Ti risucchia dentro, come nel fondo di una spirale spazio-temporale senza fine. Va assolutamente letto e respirato. E’ la storia di Katia, universitaria alle prese con la tesi, risucchiata in una vertigine che la rimanda all’infanzia, ad un mondo parallelo in cui lei è adulta e bambina al tempo stesso. Si ritrova coi suoi cari ma loro non la riconoscono. Si ritrova davanti alla sua versione infantile, senza poter preservare quella bambina dalle brutture cui andrà incontro. Nel romanzo viene dipanato un intricato filo che rimanda a relazioni famigliari opprimenti e ingiuste, a tempi di solitudine e malessere, a bisogno di riscossa e dolore mai superato. La P. riesce a trascinarci nel suo vortice opprimendoci e atterrendoci, facendoci versare copiose lacrime per quella dolce Katia vittima della stessa furia della piccola Katia che non sa ancora niente, che non può ribellarsi, che è suo malgrado crudele e vittima di un mondo che non ha alcuna cura per lei. Un romanzo ispirato e drammatico, da leggere prendendo fiato tra una pagina e l’altra. Esperienza Parallela. Si rischia di non uscirne fuori, esattamente per le stesse ragioni per cui la nostra protagonista faticherà a fare altrettanto. Il monito riconoscibile tra queste righe intessute di panico e ansia di vivere, è che il passato non è mai veramente passato e tutto ciò che soffochiamo nel tentativo di eliminare drammi e strappi dal nostro cassetto dei ricordi, prima o poi si ripresenterà a noi intenzionato a farci altro male, ma l’età adulta – anche se qui vediamo che la fatica si toccherà con mano e lo sconforto sarà grande e immanente – ha un vantaggio rispetto a quand’eravamo solo bambini e bambine privi di difesa: ci permette di risolvere quello che ci siamo lasciati alle spalle e di prenderlo per quello che è… solo il ricordo di una vita fa, che ormai non si può più cambiare ma da cui si può prendere e ripartire. Uno dei libri più toccanti e pregni di significato che ho letto negli ultimi anni. »


Adg.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: