Dove sei Charlie?

Grazie a Progetto Babele e alla Società Editoriale Arpanet.

recensione a cura di Alessandra Di Gregorio.

dove-sei-charlie

Titolo: Mini concepts musica-letteratura. Dove sei, Charlie?
Autore: Orange Holly
Curato da: Simone P.
Editore: ARPANet
Data di Pubblicazione: 2007
Collana: Mini concepts
ISBN: 8874260458
ISBN-13: 9788874260454
Pagine: 64

Dove sei Charlie è un inno alla complessità dell’amore e alla polisemicità dell’arte. Perché tra arte e sentimento il passo è sempre molto breve e in questo libro, agile nel formato come nella scrittura, si mette mano ad un momento particolare dell’amore: alla sua nascita. La nascita di un sentimento è una di quelle cose particolari e misteriose, di cui solitamente si ignorano le fasi, eppure riproducibili su carta, tant’è che ne leggiamo traccia in quest’opera, sotto lo sguardo di Andy Warhol, Jack Kerouac, Albert Einstein e della Venere di Milo. I Clash fanno da colonna sonora e sfondo alla poesia di Ferlinghetti e Charlie entrerà nella vita di Dan senza neppure sapere cosa gli può provocare dentro. Allora l’amore qui diventa l’innocente legante di due anime sconosciute e trasognate, impegnate ad ignorarsi fino al giorno in cui qualcosa finalmente le unisce. Dan è giovane e speranzoso, ama la poesia ma s’inventa la passione per la musica riempiendo il pavimento della sua stanza di tanti vinili che spesso non gli piacciono nemmeno – solo quello dei Clash è consumato e balbetta già da tempo. Ma quel pavimento, che è un po’ come una strada asfaltata di sensazioni, è una sottile forma d’arte che non nega mai a chi vi porge lo spirito, il gusto della scoperta. Dan ammette di non aver mai scritto poesie degne e questo, come dirà Charlie, solo perché non le ha vissute con l’impeto proprio della verità data dall’esperienza empirica d’un sentimento. Amore e arte, poesia e note. È questo ciò che sostiene la penna di Holly Orange. Un sentimento d’adolescenza in boccio, e la mistura di polvere di antico e di vecchio, in una Londra che è tanto antica che vecchia e sempre rinnovabile e nuova, sotto un cielo che butta giù tanta pioggia su due cuori, tersi come pochi, ma destinati a perdersi subito, stando assieme solo il tempo che batte un giradischi con la puntina ancora intatta.

.

Alessandra Di Gregorio


Annunci

6 Responses to “Dove sei Charlie?”

  1. Grazie per le bellissime parole Alessandra, mi toccano dritte al cuore e mi incoraggiano a credere nei miei sogni. Grazie =)

  2. Grazie a te di aver letto ^ ^ Mi posso prendere la libertà di inviarti una piccola intervista scritta? ^ ^

    (ma la faccina dopo il grazie è la faccina della perplessità…?)

  3. macchè perplessità,ahah.E’ la faccina felice dell’anti-mainstream! Rock Savessssss!!!

    ti mando il test appena posso.Apprestooo…

  4. Ah ecco 😀 no perchè anche io uso quella faccina in modo non convenzionale ma non conoscendoti… 😀

Trackbacks

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: