Archive for aprile, 2010

25 aprile 2010

Vite Corsive

recensione a cura di Alessandra Di Gregorio.

__

Titolo: Vite corsive

Autore: Marco Nundini

Editore: Ibiskos Editrice Risolo

Vite corsive mi ha ben preso sin dal principio. Come ho fatto notare all’Autore, l’ho trovato eloquentemente elegante dalle prime battute, quando per me il libro poteva già dirsi concluso dato il mio appagamento relativo ad un passaggio piuttosto intimo, che vedeva un uomo e una donna impegnati in un approccio sotto le lenzuola. Chiaramente la trama di un libro, e particolarmente di un degno giallo, non si può limitare a un breve paragrafo, così ho continuato nella lettura e fatto ulteriori considerazioni.

read more »

Annunci
25 aprile 2010

Bastola

recensione a cura di Alessandra Di Gregorio.

__

Titolo: Bastola, la signora del fuoco

Autore: Francesco Giubilei

Editore: Arpanet Società Editoriale

Che Arpanet confezionasse deliziosi volumetti, lo sapevamo già.

read more »

21 aprile 2010

La pietra dell’inca

recensione a cura di Alessandra Di Gregorio.

__

La pietra dell’Inca è un libro giovane dal sapore noto.

Noto in quanto racconta le classiche vicende d’avventura della narrativa e della cinematografia di ogni tempo, compreso quello attuale, ma giovane in quanto mancante, perlopiù a livello di elaborazione linguistico-testuale, di una coerenza discorsiva in grado di soddisfare in pieno il Lettore esigente. Per coerenza intendo anche la capacità, in questo caso mancante, di trasferire verbalmente interesse, mistero, suspense, luoghi, cose, scoperte e stati d’animo. Azzeccatissime, però, le scelte operate dall’Autore, che ha

read more »

18 aprile 2010

Orizzonte

recensione a cura di Alessandra Di Gregorio.

__

Orizzonte, le forme del cambiamento. A.A.V.V.

I racconti di quest’antologia mi stupiscono per due ragioni in particolare. La prima è che sono racconti che non fanno baccano, pur potendone fare il giusto, data l’estrema competenza e bravura degli autori selezionati da Laboratorio Gutenberg in occasione di quest’esperienza collettiva. La seconda è legata alla sorpresa circa il fatto che in così poche pagine siano condensati capitoli di pregio, per quanto presi dal quotidiano e raccontanti con la coerenza di chi sa appuntare attenzione e rendere per

read more »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: