Posts tagged ‘Marco Valenti’

25 gennaio 2012

Un senso alle cose

recensione a cura di Alessandra Di Gregorio.

Titolo: Un senso alle cose

Autori: Marco Valenti, Paolo Scatarzi

Editore: Boopen

Data di Pubblicazione: 2007

ISBN: 8862231024

ISBN-13: 9788862231022

Pagine: 202

.

Sfogliando alcune notizie relative al libro leggo con piacere di una seconda edizione revisionata, uscita sempre per i tipi di Boopen Editore, uno degli editori italiani più conosciuti nel campo dell’editoria on demand.

La notizia mi rallegra fondamentalmente per due motivi: da un lato per il romanzo, assolutamente meritevole come pochi buoni libri dell’editoria contemporanea, di essere letto e passato di mano in mano da qui all’eternità. Dall’altro perché l’impaginazione e la grafica interna, poco curati anzi per nulla, nonché la mancanza totale di editing, hanno lasciato che i contenuti perdessero in leggibilità (e che il Lettore si seccasse di fronte a parole scritte male 10 volte su 10, come ‘nonostante’ – non ostante…).

Inezie e criticità a parte, Un senso alle cose mi è piaciuto. L’ho letto volentieri, facendo decantare le pagine un po’ più a lungo di quanto abbia fatto con altri libri. Ha una sincerità, ha una sua bellezza spontanea. Forse perfino romantica. Si muove con eleganza ed intensità sul binario delle relazioni umane e delle relazioni dell’individuo con se stesso e a confronto coi sobbalzi della vita. Lascia percepire come reale la personalità di Luca e Marcello, amici di vecchia data praticamente fratelli, e lascia percepire soprattutto il trasporto che gli Autori hanno verso la scrittura e in particolare verso le cose che vanno a raccontare. La materia umana è la più complicata da affrontare. Chi lo fa dev’essere in grado di affrontarsi quotidianamente – solo questo rende un rigo di scrittura vero, credibile, rotondo. Non è una fiction, non quella almeno.

read more »

16 marzo 2009

Cinque Canti di Separazione

recensione a cura di Alessandra Di Gregorio.

cinque-racconti-di-separazione

Titolo: Cinque canti di separazione
Autore: Valenti Marco
Editore: Boopen
Data di Pubblicazione: 2008
ISBN: 8862230907
ISBN-13: 9788862230902
Pagine: 51

Cinque Canti di Separazione, di Marco Valenti, libricino sobrio, racconta uscite di scena, amori oltre il bivio, amenità sentimentali e conseguenti reazioni e afflizioni emotive. Cinque racconti dedicati all’interpretazione – certe volte al limite del teatrale e del sovraccarico di suggestioni – di “com’è quando qualcosa finisce”.

Storie che non resistono al tempo, rimpianti, recriminazioni. Un testo conciso, che scorre affaticato dalla poca pulizia del dettato ma oltre il quale è possibile scorgere il senso – alle volte più chiaro, alle volte estremamente confuso e frammentario – del “delirio” che coglie coloro che infine vengono gettati via, espulsi dalle orbite di una vita che sino a un istante prima si declinava all’amore di coppia.

Valenti ci dà notevoli spunti di riflessione, e viene spontaneo chiedersi: perché poi le cose finiscono? Esiste un vinto o sono tutti vincitori? È solo questione di prendersi e lasciarsi, meccanicamente e come non ci fosse altro all’infuori della relazione e dello smarrimento conseguente, o è questione di cuore – e di gettare alle ortiche pezzi di storia, di intimità e condivisione, che altrimenti non torneranno più?

In un mondo in cui è tutto un invito all’amore da fiction, ma di happy ending se ne vedono pochi, la sincerità alle volte stonata, alle volte stramba, spassionata, ridicola e accorata, è forse una forma più onesta di interpretazione del bagaglio sentimentale che ognuno di noi porterà sempre con sé, e quella dell’Autore ne è una degna rappresentazione.

Adg.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: